+39 0424 1855300

 

 

 CONTATTI

 
 
 

 

Azienda

Erp2

Paghe

EspandoStudio

WinWaste

Servizio Clienti

 

 

 

 

Calcolo Imposte

Anticipate, Correnti e Differite


Per determinare la fiscalita' differita ed
anticipata e consentire il riallineamento
delle differenze ai fini civilistici.


Per conoscere al volo quanto dare all'erario!

Informazioni generali

La procedura, mediante l'analisi delle differenze temporanee e permanenti derivanti dall'applicazione delle normative fiscali, permette la determinazione della fiscalita' differita e anticipata ai fini di una corretta rilevazione delle imposte secondo il principio della competenza.
Tali determinazioni sono obbligatorie per le societa' di capitali, in conseguenza del nuovo schema di stato patrimoniale e conto economico di cui agli articoli 2424 (voce C II 4 ter dell'attivo e B 2 del passivo) e 2425 (voce E 22) del codice civile, ed in conformita' al principio contabile n 25 del 24 marzo 1999, predisposto dai Consigli Nazionali dei Dottori e dei Ragionieri Commercialisti.
Il programma agevola in maniera sostanziale la redazione del bilancio dell'esercizio corrente, nonche' quello degli esercizi successivi, ove la fiscalita' latente si manifestera' dal punto di vista finanziario.
Anche le persone fisiche, le societa' di persone e gli enti non commerciali, ancorche' non obbligati alla redazione del bilancio secondo lo schema cosiddetto CEE, possono trarre utilita' dalla procedura, qualora intendano applicare gli stessi criteri per la determinazione del reddito imponibile.
E' evidente, allora, che si rende necessario disporre di uno strumento capace non solo di calcolare la fiscalita' differita ed anticipata, ma anche di pervenire al corretto calcolo delle imposte correnti, predisponendo le variazioni fiscali (in aumento ed in diminuzione) da applicare al risultato derivante dal bilancio di esercizio.
Questo strumento esiste ed e' denominato Calcolo Imposte.

 

La procedura, determinando la fiscalita' differita ed anticipata, consente il riallineamento delle differenze ai fini civilistici, predisponendo in automatico anche le relative scritture contabili, per le quali e' possibile il trasferimento in prima nota.
Segnaliamo le principali poste contabili, prese in considerazione dalla procedura, che normalmente danno origine a disallineamenti:

  • Plusvalenze patrimoniali

  • Plusvalenze derivanti da operazioni di lease-back

  • Sopravvenienze attive

  • Spese di pubblicita' e propaganda

  • Spese di rappresentanza

  • Spese relative a studi e ricerche

  • Spese di manutenzione, riparazione, ammodernamento e trasformazione

  • Compensi agli amministratori non corrisposti

  • Compensi agli amministratori corrisposti, di competenza di esercizi futuri

  • Ammortamenti, rettifiche, accantonamenti e altre spese fiscalmente imponibili

  • Spese ed altri componenti negativi di competenza di altri esercizi

  • Oneri fiscali e contributivi non pagati o pagati nell'esercizio, ma di competenza futura

  • Utili / perdite su cambi da valutazione operata a fine esercizio

  • Dividendi percepiti

  • Interessi passivi indeducibili


Calcolo Imposte effettua anche il calcolo della base imponibile ai fini IRAP.

Calcolo Imposte inoltre gestisce:
 

  • il calcolo del credito d'imposta per gli investimenti in agricoltura ai sensi dell'art. 11 del D.L. 138 del 08/07/2002 e ai sensi dell'art. 1 comma 1075 L. 296/2006

  • il calcolo del credito d'imposta per investimenti in nuove aree svantaggiate ai sensi dell'art. 1 comma 271 L. 296/06

  • il calcolo del reddito imponibile minimo delle societa' non operative

  • la ripartizione regionale dell'imposta Irap nonch la determinazione automatica di Ires e Irap

  • i controlli automatici di quadratura sul calcolo delle imposte differite/anticipate Ires/Irap, fondamentali per la corretta determinazione dei crediti imposte anticipate e fondi imposte differite all'interno delle procedure di contabilita'

  • la rideterminazione automatica dell'utile (o perdita) ante imposte e dell'utile (o perdita) d'esercizio per il trasferimento in Unico e il controllo delle scritture contabili generate in Prima Nota

  • la simulazione del calcolo dell'acconto dovuto sul reddito imponibile Ires e Irap.

Sono gestite, in maniera del tutto automatizzata, le variazioni al reddito imponibile ai fini IRES, IRPEF e IRAP.

Calcolo Imposte considera anche la perdita fiscale riportabile; propone, in automatico, il conteggio delle imposte anticipate correlate e la compensazione automatica delle perdite relative a esercizi precedenti in funzione del reddito prodotto e di utili non tassati in esercizi precedenti (riservato alle cooperative o mutualita' prevalente).


 

 

Ulteriori utilita'
  • Import dei dati automatico dalla procedura di contabilita'

  • Trasferimento dei crediti Ires/Irap utilizzati dalla procedura F24

  • Export delle scritture contabili relative alle imposte correnti, anticipate e differite in contabilita'

  • Export dei dati nelle procedure Unico PF - SP - SC

  • Import dei dati dalle procedure Unico PF - SP - SC

  • Stampa laser dei prospetti riepilogativi dei calcoli effettuati

 

 

Contattaci subito!

Azienda:

Referente:

Telefono:

E-mail:

Richiesta Info su:


.

VISUALIZZA LA SCHEDA DEL PRODOTTO

.

.

 
 
     
© 2013 Diesse S.r.l. - s.u. IT 02770010243

Privacy - Policy

Via Sant'Antonio, 25

36056 Belvedere di Tezze sul Brenta (VI) Italy

 

.

.